lunedì 9 maggio 2011

Uscito l'ultimo numero di: TAGLIATI FUORI !!! Il mensile di chi non conta un cazzo!























Uscito l'ultimo numero di: TAGLIATI FUORI
il mensile di chi non conta un cazzo.

Una produzione
PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA

Vietata duplicazione o pubblicazione anche parziale
senza autorizzazione

Clikkare sull'immagine per ingrandirla
o fare APRI COLLEGAMENTO

Good save the crin!...

SOUNDTRACK:

CLICK THE TITLE
OR

http://www.bigomagazine.com/MP3/EPdesert/EPdesert205.mp3

4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Da Aoasta Sera.it

    Soddisfatta anche Cleta Yeuillaz:
    ".....lavorerò in particolare per far crescere l’unità di Pont-Saint-Martin: la gente si avvicina e noi abbiamo il dovere di darle una valida alternativa".

    Che dire da parte nostra?
    Speriamo!
    Anche perchè la spaccatura della sinistra un questa zona è preoccupante.
    La nascita di salotti esclusivi e in certi casi snob ha spinto molta gente a cercare da altre parti la sinistra con cui era cresciuta,ma anche uno sguardo al futuro e all'ecologia,per esempio,che anche con Alpe in Bassa Valle è completamente mancata,vedi il triste episodio delle Gemelline,le piante centemarie salvate da un iniziativa di PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA,dopo l'avvallo al taglio di chi poi ha chiesto il voto.
    Disponibili al dialogo,non certo in ginocchio o con il cappello in mano,anche perchè poi i risultati si vedono e con un accresciuta delusione potrebbe veramente presentarsi un terzo partitop antagonista alle prossime elezioni,che farebbe definitivamente saltare ogni vagheggiato sogno di gloria,
    A presto

    PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA

    RispondiElimina
  3. credete ancora che sia mai esistita una destra e una sinistra?

    RispondiElimina
  4. Non solo lo crediamo,ma attualmente è ancora piu' visibile che negli anni 70.
    Sicuramente questo non lo vedi nei partiti ma nelle condizioni della gente.
    La sinistra è volutamente stanca,preferisce i salotti che le fabbriche e sporcarsi le mani.
    La destra è al potere rispettando pienamente quello che Gelli aveva preparato:Un golpe morbido,mediatico per andare al potere sembrando democratici.
    Non c'è violenza ma neanche reazione.
    Televisivamente tutti siamo in trance.
    Purtroppo che sia esistita la destra e la sinistra è l'unica sicurezza storica che ci accompagna.
    ciao

    RispondiElimina