lunedì 19 gennaio 2015

L'Editoriale del Lunedì Di Pont Saint Martin Alternativa 19 Gennaio 2015 : LA MACROREGIONE PROSSIMA VENTURA

 L'Editoriale del Lunedì Di Pont Saint Martin Alternativa 19 Gennaio 2015 : LA MACROREGIONE PROSSIMA VENTURA

L'Editoriale del Lunedì
Di
Pont Saint Martin Alternativa
19 Gennaio 2015

LA MACROREGIONE PROSSIMA VENTURA

Stamattina la radio ha spiegato velocemente,il progetto
sulla Macroregione LIMONTE,che comprenderebbe in un unico
grosso "Staterello" la Valle D'Aosta,Il Piemonte e la Li=
guria.
Naturalmente l'accorpamento sarebbe fatto per i soliti mo=
tivi economici,contro gli sprechi ecc...
E' chiaro che tutto questo sarebbe uno scandalo per una pic=
cola regione come la nostra.
Ma il sarebbe,suona subito spontaneo....

Infatti forse una punizione del genere ce la meritiamo,ce la
siamo voluta e adesso se non escono conigli dal cilindro,ver=
remo commissariati.

Come denuncia da anni il Movimento Pont Saint Martin Alternati=
va,il malaffare si è fissato inguaribilmente come un carcinoma
in tutte le sedi di potere di questa regione.
Piccola regione,che proprio grazie a questa piccolezza ha co=
struito dal dopoguerra un inedito e unico al mondo,sistema po=
litico trasversale che qualcuno vede come massonico.
Un tappo potente che premia gli amici e schiaccia inesorabil=
mente qualsiasi avversario a questa forza centrale.
Percio'i lavori e i soldi vengono spostati a piacimento nei pun=
ti piu' plasmabili e chi dovrebbe controllare o alzare la testa
aprendo scandali a go-go',si limita a far finta di offendersi
e reclamare sommessamente,ben sicuri che tutto andrà avanti nella
direzione comune.
D'altra parte abbiamo anche il record di politici indagati e sot=
to processo,ben lungi dall'andarsene ad espiare a casa, ma che ri=
lanciano la loro purezza sbarrando le sedi al nuovo che potrebbe
sconvolgerli e creando liste di polli di allevamento e gente fi=
data,allenata fin da piccola.
Tutti con famiglie numerose,percio' ricattabili,in un sistema si=
mile e impauriti da nuove rivelazioni e scheletri nell'armadio.
La creazione e l'obbligo del Francese come lingua,mai parlato da
nessuno specie in Bassa Valle, ha creato negli anni un potere-scusa
 con il patrocinio di finanziamenti regionali unicamente verso
un discorso artistico e di fattura a visione monoteistica verso temi 
 imposti , con una chiusura di finanziamento e censorea,contro chi
esprime nuove idee o visioni diverse da quelle imposte dalla sede 
centrale.

Se la s0no anche voluta.
Fare passare l'autostrada nei piu' bei prati valdostani,con altis=
simi disagi di traffico e inquinamento,per poi fare pagare agli stes=
si valdostani il biglietto piu' caro d'Europa,congestionando la
strada regionale e aumentando gli orari di viaggio e lo stress degli
abitanti,pur tenendo per i politici il loro passaggio gratis sulla
tratta autostradale e con mille bonus ancora a loro disposizione.
Il Bon Chauffage,che sostituiva i Buoni Benzina,sono in procinto di
essere tolti del tutto.I pochi soldi che sarebbero serviti a dare un
po' di dignità alla politica valdostana hanno preso la strada del ca=
sino'.In quel buco nero che da anni ingurgita milioni di euro ne sono
finiti recentemente altri 30 e il silenzio è sceso verso i 70 milioni
che il bilancio si è trovato come bonus,ma che sicuramente non prenderanno
strade di aiuto alla popolazione,ai disoccupati o a chi passa un brutto
momento.E comunque se una eventuale elargizione deve prendere la forma
di un Debito D'Onore come quello tentato mesi fa e tenuto dalle banche
con saldi verso chi sceglievano loro,meglio lasciar perdere.

C'è di buono che chi dalla Bassa Valle vorrà andare a Torino,per docu=
menti o altro,spenderà meno di autostrada che recarsi ad Aosta.
C'è anche di buono che finalmente seguiremo il TG3 Piemonte o Limonte,
fatto veramente bene,lontano dall'immagine da Biancaneve e i 7 Nani di
valdostana produzione.
C'è di buono che tanti palloni gonfiati mediatici avranno meno potere
sulla censura e difficilmente le loro liste di prescrizione verranno ac=
cettate con il sorriso a Torino.

E' inutile quindi fare tante riunioni speciali, iper pubblicizzate sul
mantenimento dell'Autonomìa,sostenuta ormai solo da motivi affaristici
e politici,quando la maggior parte delle persone non sa assolutamente co=
sa sìa l'autonomìa come provato dalla famosa puntata di Ballaro',poi
contestata dai poteri politici tutti e con l'invìo di piccati onorevoli
nella sede Rai di Roma a professare la verginità e purezza della nostra
piccola regione.
L'autonomìa difesa dai soliti noti è un po' come una sinagoga gestita da
nazisti.Avessero voluto fare una cosa seria,avrebbero dovuto ascoltare
anche le critiche e i loro progetti,non rianimare uno status quo goderec=
cio per pochi e sconosciuto in massima parte dalla popolazione.

La paura.L'inciucio,La chiusura totale verso il prossimo.Il mantenimento
di una scenografìa da operetta senza futuro.il malaffare.la mancanza di
indagini anche partitiche di conoscenza verso le voci di mafia e masso=
neria,l'ingordigia,la mancanza di interesse economico per tutti con un
Progetto Lavoro fermo al 2012 in tempi di crisi simili.
Queste sono cose da Regione Autonoma?
Sono i vantaggi di una Regione Autonoma?

Scusatemi se davanti a queste cose,non mi viene la paura del Limonte....
Anzi...

danilo

L'Editoriale del Lunedì
Di
Pont Saint Martin Alternativa
19 Gennaio 2015

LA MACROREGIONE PROSSIMA VENTURA


In esclusiva per PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
In Collaborazione con GLI AMICI DEL TETRO Di PONT SAINT MARTIN
Vietata la duplicazione o qualsiasi uso senza autorizzazione


LIVE IN ITALY
http://blogliveitaly.blogspot.it/
CROSBY STILLS NASH & YOUNG ITALY
http://csnyitaly.blogspot.it/
EARLY SANTANA ITALY
HELABERARDA
MONDO POPOLARE

Nessun commento:

Posta un commento