martedì 13 ottobre 2015

ALTI PAPAVERI DECRESCONO...

ALTI PAPAVERI DECRESCONO...

Fa veramente ridere pensare che,finalmente,gli alti papaveri
che dal dopoguerra bloccano non solo culturalmente la Bassa
Valle,pur con i loro stipendi milionari,quando escono dalle
mura dei borghi,incontrino qualche puro,ignaro delle gerarchie
politiche create ad arte,che li rimette in coda e gli rifa'
toccare terra,senza paura e senza terrori mafiosi ben vivi da
tempo in questa zona..
Poche ore fa sono stato informato che una di queste somme figure con
consorte,vestiti come due pavoni da fiera,fregandosene di code
plebee da popolino,cercavano in una manifestazione pubblica,di
insinuarsi in una festa con la scusa di una non meglio precisata
prenotazione piovuta dall'alto,che gli avrebbe assicurato un 
posto privilegiato in qualche settore vip dell'evento.
All'entrata un addetto avrebbe bloccato il pittoresco duetto
contestandogli la mancata prenotazione e ,cosa ancora piu' grave
per i soggetti,non sapeva chi fossero questi parrucconi.
A questo punto,tra lo sghignazzare del popolo,l'altezzoso per=
sonaggio avrebbe riferiti ad alta voce,nel rosso del suo viso,
una frase,che riportata suonerebbe nella famosa forma storica
di:
"LEI NON SA CHI SONO IO!!!!!"
IL re è nudo,avrebbe cantato nel Medioevo un menestrello.
Certo,esibire nella modestia un documento,una tessera della
Resistenza, una card turistica facilmente esibita di continuo
nei suoi dispendiosi viaggi,sarebbe stato piu' facile,ma meno
da Re come da decenni è abituato a fare in queste zone spadro=
neggiando in lungo e in largo, approfittando di un pedigree
inesistente e comandando a suo basso piacimento la sua ignoranza.e
la drammatica situazione culturale, legata unicamente a
dispendiose scelte stilistiche che non si alzano mai dal
rogo dell' insufficienza.
Purtroppo a quanto saputo,pure il povero lavorante,davanti
a minacce poco velate ha dovuto inoltrare il grottesco duet=
to all'interno del convegno,ma la figuraccia del pezzo grosso
con scodazzo è stata terribile e plateale.
Tra parentesi la frase esibita da questo rappresentante politi=
co,sarebbe stato da tempo dichiarata reato dalla Cassazione e
quindi sarebbe visibile un incriminazione che andrebbe a som=
marsi alle già molte disavventure giudiziare di cui è gravato
da tempo il primo comune valdostano, grazie ad un iniziativa
della minoranza,protagonista di varie denunce su doppi lavori
molto pingui di noti soggetti,inoltrata a Torino evitando i
gangli della procura di Aosta.
Ultimamente i nostri alti papaveri godono di un potere smisu=
rato locale,tanto da sfruttare favorimenti anche mediatici,
quando finiscono nei pasticci,omettendo il loro nome negli
articoli che li riguardano e nascondendo varie altre attività
che prima o poi verranno al pettine,restituendo a tutti noi
una libertà e una democrazia che questi personaggi ci negano
da anni,arricchendosi di potere e soldi..

In esclusiva per PONT SAINT MARTIN ALTERNATIVA
In Collaborazione con GLI AMICI DEL TETRO Di PONT SAINT MARTIN
Vietata la duplicazione o qualsiasi uso senza autorizzazione

ALTRI BLOG GEMELLATI:

Nessun commento:

Posta un commento